Le proprietà intrinseche dell schiuma poliuretaniche hanno consentito la sostituzione di qualsiasi altro collante per la posa dei pannelli in pietra ricostruita; da alcuni test effettuati, la schiuma si è rilevata ideale in qualsiasi situazione per far fronte alle dilatazioni termiche e altri fenomeni relativi alla posa.

 

Modalità d’impiego
Seguire le indicazioni d’uso riportate nella parte inferiore di questa etichetta. Leggere le indicazioni di sicurezza nel riquadro. Non conservare nell’abitacolo dell’automobile, trasportare il prodotto soltanto nel bagagliaio. Adesione eccellente
su tutti i materiali ( esclusi silicone, teflon, polietilene,e polipropilene).

 

Istruzioni per l’uso
La schiuma per l’incollaggio garantisce un’ottima adesione e una bassa post-espansione. Le superfici devono essere pulite, prive di polvere. La temperatura ottimale durante l’esercizio è da 20 a 25°C, max da 5°C a 30°C. Evitare l’esposizione diretta ai raggi UV. Agitare energicamente la bombola capovolta con la valvola in basso. Togliere il coperchio e avvitare la bombola con adattatore nero sulla pistola. Erogare la schiuma tenendo la bombola con la valvola in basso e premendo il grilletto della pistola. Regolare l’erogazione con il regolatore a vite sulla pistola. Per brevi interruzioni del lavoro lasciare la bombola avvitata sulla pistola, altrimenti svitare la bombola e dopo l’uso pulire la valvola e la pistola con un pulitore.

 

 

Spruzzare acqua nebulizzata sul retro del pannello per migliorare la presa.

Applicare la schiuma poliuretanica sul retro del pannello, distanziando le strisce di circa 10 cm.

Applicare il pannello sulla parete con leggera pressione.

Finché la schiuma non indurisce si consiglia il fissaggio meccanico provvisorio dei pannelli con viti e rondelle.

Aspettare almeno due ore finché la schiuma non indurisce; procedere alla pulizia dei giunti dai residui di schiuma fuoriuscita; stuccare e applicare l’ossido secondo le istruzioni di posa dei panelli in pietra ricostruita.

Raccomandazioni e contenuto

Contiene: Difenilmetanodiisocianato, isomeri e omologhi. EUH 204 contiene isocianati. Può provocare una reazione allergica. Indicazioni di pericolo: H222 Aerosol altamente infiammabile. H229 Contenitore pressurizzato: può esplodere se riscaldato. H315 Provoca irritazione cutanea. H317 Può provocare una reazione allergica cutanea. H319 Provoca grave irritazione oculare. H332 Nocivo se inalato. H334 Può provocare sintomi allergici o asmatici o difficoltà respiratorie se inalato. H335 Può irritare le vie respiratorie. H351 Sospettato di provocare il cancro. H362 Può essere nocivo per i lattanti allattati al seno. H373 Può provocare danni agli organi in caso di esposizione prolungata o ripetuta. H413 Può essere nocivo per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata. Consigli di prudenza: P102 Tenere fuori dalla portata dei bambini. P201 Procurarsi istruzioni specifiche prima dell’uso. P210 Tenere lontano da fonti di calore, superfici calde, scintille, fiamme libere o altre fonti di accensione. Non fumare. P211 Non vaporizzare su una fiamma libera o altra fonte di accensione. P251 Non perforare né bruciare, neppure dopo l’uso. P260 Non respirare i vapori/gli aerosol. P280 Indossare guanti/indumenti protettivi/Proteggere gli occhi. P284 Quando la ventilazione del locale è insufficiente indossare un apparecchio di protezione
respiratoria (una maschera protettiva con un idoneo filtro antigas – ad esempio di tipo Al conforme alla norma EN 14387). P302 + P352 IN CASO DI CONTATTO CON LA PELLE: lavare abbondantemente con acqua/ sapone.P304 + P340 IN CASO DI INALAZIONE: Trasportare l’infortunato all’aria aperta e mantenerlo a riposo in posizione che favorisca la respirazione. P305 + P351 + P338 IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI: Sciacquare accuratamente per parecchi minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare. P308 + P313 In caso di esposizione o di temuta esposizione, consultare un medico. P410 + P412 Proteggere dai raggi solari. Non esporre a temperature superiori a 50° C/122 °F. P501 Smaltire il recipiente in conformità alla regolamentazione locale/regionale/nazionale/internazionale.